Agenzia Giuffrè Francis Lefebvre di Chieti e Pescara

L'agenzia Giuffrè Francis Lefebvre di Chieti e Pescara si occupa del settore giuridico fornendo ai professionisti risposte e soluzioni alle loro esigenze attraverso sistemi editoriali integrati, cartacei e digitali.

Webinar

GESTORE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO
GESTORE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO
A partire da:
€ 1250.00
€ 1000.00

AGGIORNAMEMENTO FISCALE
AGGIORNAMEMENTO FISCALE
A partire da:
€ 590.00
€ 480.00

CRIPTOVALUTE, SMART CONTRACT ED IL FENOMENO NFT
CRIPTOVALUTE, SMART CONTRACT ED IL FENOMENO NFT
A partire da:
€ 160.00
€ 140.00

DIRITTO DEL LAVORO
DIRITTO DEL LAVORO
A partire da:
€ 610.00
€ 515.00

Le tue prenotazioni

Non hai ancora prenotato alcun libro.

Assistenza

Richiesta assistenza da remoto
>
Contatta l'agenzia
>
>
Contattaci su WhatsAPP
>
Link utili
>
NEWS
I reati di furto aggravato dall’uso del mezzo fraudolento e di truffa a confronto
Configura il delitto di furto, aggravato dal mezzo fraudolento, «l'interversione nel possesso della cosa altrui di cui l'agente sia riuscito a procurarsi, in virtù di una strumentale condotta artificiosa, la mera detenzione, realizzandosi in tal modo la condotta di sottrazione, mediante spossessamento, di cui all'art. 624 c.p. […]».

L’ex non versa il mantenimento? Paga l’INPS
In caso di inadempimento del coniuge obbligato, il giudice può ordinare al terzo, che deve somme periodiche all'obbligato, di pagare direttamente al beneficiario l'importo stabilito dalla sentenza di separazione.

Niente risarcimento se uno dei passeggeri non indossa la cintura di sicurezza
Il Tribunale di Lecce ritorna sul tema dei sinistri stradali ricordando che «l'omesso utilizzo delle cinture di sicurezza deve qualificarsi come condotta eziologicamente capace di causare l'evento dannoso [...]».

Elezioni CNF ed ineleggibilità: quando (non) si applicano le norme sui COA e collegi e sulle commissioni interne professionali?
L’art. 15, comma 3, prevede che: «alla sostituzione dei componenti deceduti o dimissionari o che rimangono assenti dalle sedute per un periodo di oltre sei mesi consecutivi si procede mediante elezioni suppletive».

La richiesta del conduttore di un immobile di installare un impianto fotovoltaico ad uso privato sul terrazzo condominiale
Il Tribunale di Roma si è rifatto al principio della c.d. ragione liquida, secondo il quale «la domanda può essere accolta o respinta sulla base della soluzione di una questione assorbente, pur se logicamente subordinata, senza che sia necessario esaminare previamente tutte le altre secondo l'ordine previsto dall'art. 276 c.p.c.».

Opposizione dell’avvocato al decreto di liquidazione dei compensi e documentazione da produrre
Nel procedimento di opposizione avverso il provvedimento di liquidazione del compenso professionale spettante all’avvocato per l’attività prestata in regime di patrocinio a spese dello Stato, il giudice ha il potere-dovere di richiedere atti, documenti e informazioni necessarie ai fini della decisione ex art. 15 d.lgs. n. 150/2011.

Il genitore può chiedere la rinuncia all’eredità per conto dei figli minori anche in assenza di cespiti patrimoniali passivi?
Il Tribunale di Gorizia, con l'ordinanza in esame, ha esaminato un caso particolare in cui oggetto dell'eredità erano dei terreni a rischio idrogeologico. Il genitore è stato autorizzato alla rinuncia di eredità poiché, in una prospettiva dinamica, le poste attive sarebbero state sostanzialmente esaurite dai costi necessari per la messa in sicurezza dei suddetti terreni.

La tossicodipendenza del condannato è rilevante ai fini del riconoscimento della continuazione tra reati
In caso di richiesta di riconoscimento del vincolo di continuazione tra reati, lo stato di tossicodipendenza sussistente al momento dei fatti, specificatamente allegato e documentato dall’istante, deve essere considerato dal giudice al fine di verificare se possa in concreto giustificare l’affermazione di unicità del disegno criminoso.

Decreto Trasparenza: i chiarimenti nella Circolare dell’INL
Con Circolare n. 4 dell’11 agosto 2022, avente per oggetto il d.lgs. n. 104/2022, recante l’"Attuazione della direttiva UE 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell'Unione europea", l'Ispettorato Nazionale del Lavoro ha sottolineato le prime indicazioni inerenti al trattamento sanzionatorio connesso ai nuovi adempimenti, d'intesa con l'Ufficio Legislativo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Infortunio: il datore di lavoro deve individuare l’area di rischio con riferimento alla attività in concreto svolta dal lavoratore
La condotta colposa del lavoratore è idonea a interrompere il nesso di causalità tra condotta e evento se tale da determinare un ‘rischio eccentrico’ in quanto esorbitante dall’‘area di rischio’ governata dal soggetto sul quale ricade la relativa gestione. La delimitazione, nella singola fattispecie, del rischio oggetto di valutazione e misura, quindi da gestire, necessita di una sua identificazione in termini astratti, quale rischio tipologico, e successiva considerazione con riferimento alla concreta attività svolta dal lavoratore e alle condizioni di contesto della relativa esecuzione, quindi al rischio in concreto determinatosi in ragione dell’attività lavorativa (rientrante o meno nelle specifiche mansioni attribuite).

COVID-19: la violazione del diritto dell'imputato di partecipare all'udienza integra una nullità assoluta
«La violazione del diritto dell'imputato di partecipare all'udienza integra una nullità assoluta, allorchè la richiesta di presenziare, sia pure a mezzo di videoconferenza e nei casi consentiti, sia pervenuta in tempo utile per predisporre i necessari collegamenti audiovisivi, tenuto conto della sua presentazione sedici giorni prima dell'udienza».

Derivati e costi occulti: il fulmine della nullità strutturale
Con ordinanza n. 24654 del 10 agosto 2022 la Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione torna ad analizzare gli elementi essenziali del contratto finanziario derivato e le strutture rimediali applicabili.

Carcere degradante in patria, protezione possibile in Italia per lo straniero
L’accertamento del rischio di sottoposizione alla pena di morte o di subire trattamenti inumani o degradanti nelle carceri non può essere ignorato dal giudice nazionale. Necessario perciò valutare con attenzione la sicurezza socio-politica e lo stato del sistema giudiziario e carcerario presente in Ghana, paese d'origine del richiedente.

L’avvocato non paga l’affitto di casa: nessun dubbio sulla sanzione disciplinare
L’art. 64 del codice deontologico forense prevede l’obbligo di provvedere regolarmente all’adempimento di tutte le obbligazioni assunte nei confronti di terzi, senza alcuna limitazione o distinzione tra attività privata e professionale. L’inadempimento delle obbligazioni assunte dall’avvocato nella propria vita privata si traduce infatti in una forte compromissione della credibilità e dell’affidabilità della professione forense verso terzi.

Revocato il sequestro del conto corrente intestato all’anziana madre del figlio indagato
In tema di sequestro preventivo, la delega ad operare incondizionatamente sul conto corrente intestato ad un terzo può far desumere il requisito della disponibilità di somme di denaro in capo all’indagato, ma devono essere valutati gli elementi di fatto del caso di specie.

Buone vacanze ai lettori di Diritto e Giustizia
La Redazione informa che le pubblicazioni del quotidiano avverranno in misura ridotta durante la settimana dal 15 al 20 agosto. La newsletter tornerà invece puntuale nelle vostre caselle di posta elettronica a partire dal 23 agosto. Buone ferie!

Bonus 200 euro per le partite IVA: il Ministro Orlando firma il decreto
L’indennità una tantum introdotta dal Decreto Aiuti (art. 33, d.l. n. 50/2022, conv. in legge 15 luglio 2021, n. 91) come misura di sostegno al potere di acquisto dei lavoratori autonomi e dei professionisti sta per vedere la luce. Il Ministro del Lavoro Orlando ha infatti firmato il decreto che prevede requisiti e criteri per l’erogazione del bonus.

Da quando decorrono gli interessi di mora sulla richiesta di compenso dell’avvocato?
Nel caso di richiesta di pagamento dei compensi forensi, gli interessi di cui all'art. 1224 c.c. competono a far data dalla messa in mora che coincide con la proposizione della domanda giudiziale ovvero con la richiesta stragiudiziale di adempimento.

Necessaria la preventiva stipula delle convenzioni per poter usufruire delle agevolazioni di cui alla l. n. 68/1999
Le agevolazioni previste dall’art. 13 della legge 12 marzo 1999, n. 68 devono essere necessariamente correlate alla stipula delle convenzioni previste dall’art. 11 della medesima legge. Consegue che non è possibile ottenere il riconoscimento delle agevolazioni per assunzioni di soggetti disabili avvenute prima della stipula delle predette convenzioni.

Il parere dal Garante Privacy sulla realizzazione di una banca dati sanitaria per fini di ricerca
Il Garante Privacy esprime parere favorevole sulla realizzazione di una banca dati sanitaria per fini di ricerca con trattamenti di dati anche di soggetti deceduti o non contattabili e prescrive di acquisire un consenso a fase progressive.

GIUFFRÈ FRANCIS LEFEBVRE S.P.A.
Agenzia di Chieti e Pescara
SEGUICI SU
Paolo Campi
via Virgilio 23, 65127 Pescara (PE)
P.IVA 01531220687
085.4710115 - 3284719475  -  
giuffre francis lefebvre
© Giuffrè Francis Lefebvre S.p.A. - Capitale Sociale € 2.000.000 i.v. - Sede legale: via Busto Arsizio, 40 - 20151 Milano P.IVA 00829840156 | Società a socio unico. Società soggetta alla direzione e coordinamento di Lefebvre Sarrut Société Anonyme | Governance | Privacy