Agenzia Giuffrè Francis Lefebvre di Chieti e Pescara

L'agenzia Giuffrè Francis Lefebvre di Chieti e Pescara si occupa del settore giuridico fornendo ai professionisti risposte e soluzioni alle loro esigenze attraverso sistemi editoriali integrati, cartacei e digitali.

Corso in evidenza ___________________

Webinar

MASTER DIRITTO DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI
MASTER DIRITTO DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI
A partire da:
€ 855.00
€ 684.00

LE PROCEDURE TELEMATICHE
LE PROCEDURE TELEMATICHE
A partire da:
€ 410.00
€ 345.00

MARKETING E PERSONAL BRANDING DELL'AVVOCATO
MARKETING E PERSONAL BRANDING DELL'AVVOCATO
A partire da:
€ 530.00
€ 480.00

IL CONTENZIOSO BANCARIO
IL CONTENZIOSO BANCARIO
A partire da:
€ 345.00
€ 276.00

Le tue prenotazioni

Non hai ancora prenotato alcun libro.

Assistenza

NEWS
Più magistrati di sorveglianza: firmato dal Ministro della Giustizia il decreto
Il decreto ministeriale, dando seguito a quanto previsto dalla legge di bilancio del 30 dicembre 2021, stabilisce un ampliamento di 21 unità.

Ingegnere contro il Comune per indebito arricchimento: come si calcola l’indennizzo dovuto?
A seguito della prestazione professionale resa ad un Comune per la predisposizione del Piano per gli insediamenti produttivi, un ingegnere ha chiesto in sede giurisdizionale il pagamento dell’indennizzo per indebito arricchimento, chiedendo anche gli interessi di mora. La richiesta non può però essere totalmente accolta.

La richiesta di riesame del sequestro preventivo di somme di denaro è ammissibile anche prima dell’esecuzione della misura
Il sequestro preventivo finalizzato alla confisca diretta di somme di denaro, poiché riferibile ad un bene fungibile e ovunque reperibile, determina, a prescindere dalla sua esecuzione, un’immediata lesione nella sfera giuridica della persona.

Telecamere in un bar: in mancanza del cartello e dell’informativa l’accordo sindacale non salva dalla multa
L’esercente che installa telecamere negli ambienti di servizio deve sempre valutare l’interferenza dei dispositivi di videosorveglianza con la tutela dei lavoratori posizionando cartelli informativi e valorizzando il corretto trattamento dei dati. Per non incorrere in sanzioni però non basta l’accordo sindacale comunicato a tutti i dipendenti ma serve anche il segnale in prossimità di ogni telecamera.

La Relazione del Massimario sulla riforma del procedimento civile
L’Ufficio del Massimario della Cassazione ha pubblicato la Relazione n. 110 sul tema del procedimento civile e delle novità normative previste dal d.lgs. n. 149/2022, adottato in attuazione della l. n. 206/2021, recante delega al Governo per l’efficienza del processo civile e per la revisione della disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie e misure urgenti di razionalizzazione dei procedimenti in materia di diritti delle persone e delle famiglie nonché in materia di esecuzione forzata.

La disattenzione della persona caduta a causa di una buca sulla strada non basta ad escludere la corresponsabilità del Comune
Confermato il risarcimento a una donna, vittima di un capitombolo durante una passeggiata tra le bancarelle di un mercato rionale. Il fatto che quest’ultima avrebbe dovuto, con una maggiore diligenza ed attenzione, avvedersi della sconnessione, tra l’altro evidente, esistente sul tratto stradale percorso, non è dato sufficiente per escludere ogni responsabilità dell’ente locale.

Violenze, minacce e ingiurie verso l’ex convivente: uomo condannato per maltrattamenti anche se gli episodi sono sporadici
I Giudici pongono in evidenza il fatto che i deprecabili comportamenti dell’uomo erano tutti connotati da un unico denominatore, ovvero l’incapacità di autocontrollo ogni qual volta si trovava a confrontarsi direttamente con la donna.

Siepe di confine: sì all’usucapione del diritto a mantenerla ad una distanza inferiore al minimo legale
La Cassazione torna ad occuparsi delle distanze legali da rispettare per le siepi di confine.

Balla di fieno in autostrada, il veicolo finisce contro il guard-rail: niente risarcimento
Respinta l’azione giudiziaria proposta dall’automobilista nei confronti dell’ANAS. Decisiva la constatazione che l’ostacolo, cioè una balla di fieno caduta da un camion in transito, non era stato segnalato né da altri utenti della strada, né dagli addetti alla sorveglianza diurna né, infine, dalla Polizia stradale, cui era affidata la vigilanza del tratto autostradale durante le ore notturne.

Il danno biologico da invalidità permanente per esposizione ad amianto deve essere determinato tenendo conto delle concrete condizioni di salute del danneggiato e della prevedibile sopravvivenza
In tema di neoplasie polmonari causate da inalazione di amianto e, in generale, di malattie ingravescenti con evoluzione, con alta probabilità o con certezza, sfavorevole, la determinazione del danno biologico da invalidità permanente deve avvenire alla luce delle concrete condizioni di salute del singolo e del periodo di sopravvivenza prevedibile in relazione alla patologia diagnosticata […].

Pubblica sul blog un commento anonimo ed offensivo: blogger condannato per diffamazione
I Giudici sottolineano il mancato intervento del titolare del blog, che non ha provveduto tempestivamente a rimuovere il denigratorio scritto con cui gli esponenti di una società erano additati come mafiosi.

Superbonus: sequestrabile il profitto illecito anche se il credito è stato ceduto
Il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di crediti di imposta inesistenti può operare anche nei confronti del cessionario perché l’operazione costituisce il diritto alla detrazione e non un credito autonomo.

Gare pubbliche telematiche: in caso di malfunzionamento della piattaforma, la PA deve sospendere i termini?
La Società riscontrava un malfunzionamento della piattaforma per la trasmissione della domanda di partecipazione alla gara. A soli tre minuti dal termine ultimo per la presentazione, il problema tecnico veniva risolto, ma il tempo utile era ormai insufficiente per un tempestivo inoltro. Il TAR Campania accoglie il ricorso e si pronuncia sull’onere della PA di assicurare un corretto svolgimento della procedura.

La S.C. torna sull’istituto della sospensione del procedimento con messa alla prova in tema di reati fiscali
Un imputato ricorre in Cassazione sostenendo l’erroneità del provvedimento con il quale è stato ammesso all’istituto della messa alla prova, in quanto i reati a lui contestati non rientrano nei limiti edittali previsti per la concessione del beneficio oggetto di causa.

COVID-19: la Corte costituzionale salva l’obbligo vaccinale
La Consulta respinge le questioni di legittimità costituzionale sull’obbligo vaccinale imposto dal governo Draghi agli esercenti una professione sanitaria, oltre che ad altre categorie professionali.

L’indagine diligente su un caso da Codice Rosso evita all’Italia una condanna per tortura della vittima
È una delle rare sentenze in cui l’Italia, nelle varie cause su violenze domestiche ed abusi sessuali su minori è stata “assolta” dalla CEDU, avendo svolto un’indagine diligente ed efficace, valutando approfonditamente le dichiarazioni della ricorrente e di altri familiari, ritenendole inaffidabili, nel rispetto degli oneri imposti dall’art. 3 Cedu.

Favor rei a seguito dell’innalzamento del limite di compensazione
Legittima la sanzione del 30% per il superamento dei limiti di compensazione dei crediti IVA. La violazione della soglia equivale al mancato versamento di parte del tributo alle scadenze previste.

I principali interventi dell’ultimo Consiglio dei Ministri
Il Governo si è riunito giovedì 1° dicembre 2022, presso Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giorgia Meloni.

Si fa cassa sulle pensioni
La manovra approdata in Parlamento taglia la rivalutazione sulle pensioni secondo il seguente schema.

Mandatario infedele: non c’è pace per i terzi (se troppo apprensivi)
La Cassazione ha precisato che il terzo venditore convenuto in giudizio dal mandante-proprietario con l’azione di rivendicazione non può difendersi chiedendo la condanna del mandatario infedele alla consegna dei beni acquistati ex art. 1713 c.c.: questa obbligazione deriva dal contratto di mandato a cui il venditore è estraneo.

GIUFFRÈ FRANCIS LEFEBVRE S.P.A.
Agenzia di Chieti e Pescara
SEGUICI SU
giuffre francis lefebvre
© Giuffrè Francis Lefebvre S.p.A. - Capitale Sociale € 2.000.000 i.v. - Sede legale: via Busto Arsizio, 40 - 20151 Milano P.IVA 00829840156 | Società a socio unico. Società soggetta alla direzione e coordinamento di Lefebvre Sarrut Société Anonyme | Governance | Privacy